Il sito dell'associazione famiglie adottive dell'alto Vicentino

Il Giornale di Vicenza 29/11/2011 “C´è voglia di figli Boom di richieste per le adozioni”

La trafila resta sempre complessa, minimo 4 mesi in cui gli psicologi dell´Ulss studiano i futuri genitori Percorso più complesso per quelle internazionali

martedì 29 novembre 2011 CRONACA, pagina 25
Una bimba asiatica adottata in Europa. ARCHIVIO

Nel Vicentino il fenomeno dell´adozione è in crescita. Per alcune coppie la scelta adottiva rappresenta un segnale di sensibilità sociale, per altri il bisogno di riempire un vuoto nell´ambito famigliare, vuoto che spesso si è venuto a creare in seguito a problemi legati alla sterilità di coppia. Comunque il percorso, che porta all´adozione di un bambino, risulta piuttosto complesso ed articolato, come ci spiega Germano Parlato, referente provinciale dell´équipe adozioni delle Ulss vicentine:«La coppia per ricevere le informazioni necessarie ad intraprendere l´iter adottivo e per la relativa documentazione deve rivolgersi al servizio adozioni dell´Ulss di riferimento. È prevista poi la partecipazione ad un corso di sensibilizzazione di 12 ore, tenuto dalla stessa èquipe adozioni. Per le coppie che intendono presentare anche domanda di adozione internazionale è previsto poi un corso specifico di 16 ore gestite dagli enti autorizzati».

Chi è abbonato può continuare la lettura on line
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Comments are closed.